Tab. 18.55 dettaglio rimborsi da aziende sanitarie regionali

Tab. 18.55 dettaglio rimborsi da aziende sanitarie regionali

Prima della sua istituzione il sistema assistenziale-sanitario era basato su numerosi "enti mutualistici" o "casse mutue".

Ciascun ente era competente per una determinata categoria di lavoratori che, con i familiari a carico, erano obbligatoriamente iscritti allo stesso e, in questo modo, fruivano dell'assicurazione sanitaria per provvedere alle cure mediche e ospedaliere, finanziata con i contributi versati dagli stessi lavoratori e dai loro datori di lavoro.

La legge 13 marzon. Il primo titolare del dicastero fu il medico tisiologo professor Vincenzo Monaldi. Con la legge 12 febbraion. La legge 17 agoston. Con gli anni e le riforme avvenute sulla base della legge delega 23 ottobren. Il decreto legislativo 19 giugnon. Attraverso esso viene data attuazione all'art. Secondo una ricerca dell' OMSrisalente all' Italia aveva il secondo sistema sanitario migliore del mondo in termini di efficienza di spesa e accesso alle cure pubbliche per i cittadini, dopo la Francia.

Nel secondo una classifica elaborata da Bloomberg risultava terza nel mondo per efficienza della spesa. Il Servizio sanitario nazionale, in modo trasparente per il cittadino, procede al rimborso alla struttura privata.

Il rimborso varia a seconda della presenza di complicazioni, e che la patologia richieda DRG chirurgico o non richieda DRG medico interventi chirurgici. La dematerializzazione ha come obiettivo la realizzazione di misure di appropriatezza delle prescrizioni, attribuzione e verifica del budget di distretto, farmacovigilanza e sorveglianza epidemiologica cfr.

Ulteriori processi di dematerializzazione riguardano la diagnostica per immagini e la documentazione clinica di laboratorio, secondo Linee Guida Nazionali Ministero della Salute e Conferenza Stato-Regioni. La legge n. Con Sentenza n. Lo compongono infatti:. Ciascuna Ulss viene finanziata dalla regione di appartenenza con il Fondo Sanitario Regionale attraverso la quota capitaria. Per livelli assistenziali superiori a quelli previsti dal Piano sanitario nazionale, ogni Regione deve impiegare proprie risorse con le quali si dovranno andare a coprire anche eventuali disavanzi sanitari di gestione delle aziende.

I sistemi di finanziamento si differenziano tra Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere, infatti:. Il Piano Sanitario Nazionale indica obiettivi di carattere prioritario rilevanti per l'intero territorio italiano, per i quali sono vincolate quote del Fondo Sanitario Nazionale, assegnate alle Regioni per la predisposizione di specifici progetti, "sulla scorta di linee guida proposte dal Ministero della Salute e approvate con Accordo in sede di Conferenza Stato-Regioni" [19].

L'Accordo annuale della Conferenza permanente Stato-Regioni in merito alle "linee progettuali per l'utilizzo, da parte delle Regioni, delle risorse vincolate" [20] - e le eventuali intese - erano stipulato nella cornice del Patto per la Salute accordo finanziario e programmatico con orizzonte di riferimento triennale [21]. La valutazione dei progetti e l'erogazione dei fondi alle Regioni in passato sono stati subordinati alla valutazione favorevole del Comitato permanente per la verifica dei Livelli Essenziali di Assistenza.

Di seguito sono riportati i posti letto per 1. Il piano sanitario regionale rappresenta il piano strategico degli obiettivi per gli interventi di salute e il funzionamento dei servizi per soddisfare le esigenze specifiche della popolazione regionale anche in riferimento agli obiettivi del Piano sanitario nazionale.

Le regioni, entro centocinquanta giorni dalla data di entrata in vigore del piano sanitario nazionale, adottano o adeguano i piani sanitari regionali. Il sistema delle cure primarie a livello territoriale comprende i servizi e le prestazioni dell'assistenza primaria e specialistica, consultoriale, domiciliare e semiresidenziale.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Reindirizzamento da Servizio Sanitario Nazionale Italia. URL consultato il 4 marzo archiviato il 7 marzo URL consultato il 16 marzo archiviato il 12 marzo URL consultato l'11 giugno archiviato l'11 giugno URL consultato il 7 ottobre archiviato il 5 marzo P: - Municipio: Piazza del Comune 8Tel.

Provincia : Cremona. Distanza dal capoluogo Cremona : 0 chilometri. Abitanti : Denominazione : Cremonesi.

Nella giornata precedente i casi complessivi segnalati erano 6. Seguite questo link per le informazioni aggiornate sul Covid compresi i nuovi casi e le variazioni percentuali per tutta l'Italia, le regioni e le singole province. Geografia: superficie: 70,49 chilometri quadrati. Altezza sul livello del mare: 45 metri. Altezza minima: 35 metri.

n.59 del 08.03.2013 (Parte Seconda)

Altezza massima: 51 metri. Escursione altimetrica: 16 metri. Popolazione al Famiglie: Media per nucleo familiare: 2,28 componenti. Stranieri residenti: Al primo gennaio risultavano residenti a Cremona 9. Al 31 dicembre dello stesso anno risultavano residenti a Cremona Addetti: A Cremona risiedono cinquantanovemilacinquecentosessantuno abitanti, dei quali ventisettemilaseicentoquarantaquattro sono maschi e i restanti trentunomilanovecentodiciassette femmine.

Reddito di Cittadinanza QUANDO SI PUO' INTEGRARE CON ALTRI BONUS O REDDITI...

Vi sono ventiduemilacinquecentonovantadue individui celibi o nubili undicimilasettecentosessanta celibi e diecimilaottocentotrentadue nubiliventiseimilaseicentonovanta individui coniugati o separati di fatto, e millecinquecentosettantaquattro individui separati legalmente, oltre a duemiladuecentoventi divorziati e seimilaquattrocentottantacinque vedovi.Visto il Decreto Legislativo n.

Spending Reviewconvertito con modificazioni nella Legge n. Visto il Decreto Legge 13 settembren. Tenuto conto del Decreto Legge n. Visto il Decreto legislativo n. Visto il Decreto Legge 6 luglion. Visto il citato Decreto Legge 6 luglion. Spending Reviewconvertito con modificazioni nella Legge 7 agoston.

Vista la citata Legge n. Ritenuto, alla luce del quadro finanziario sopra descritto, che la programmazione sanitaria regionale dell'annopossa essere impostata sulla base di un volume complessivo di risorse pari a 7. Dato atto che il volume complessivo delle risorse utilizzabili per il finanziamento del Servizio Sanitario Regionale dell'annostimato in misura pari a 7.

Constatato che la riduzione delle risorse destinate alle politiche sociali e sanitarie, in presenza di una situazione di crescita dei bisogni assistenziali dovuta all'attuale crisi economica ed alla trasformazione del tessuto sociale, caratterizzato dalla crescita dell'immigrazione, dall'invecchiamento della popolazione, dalla frammentazione dei nuclei famigliari, richiede il perseguimento di politiche tese ad assicurare un rafforzamento del sistema di welfare regionale.

Ritenuto di impostare il finanziamento dell'anno su un livello complessivo di risorse, come definito precedentemente, pari a 7. Richiamata la Legge Regionale n. Acquisita la relazione "Criteri di Finanziamento delle Aziende sanitarie della Regione Emilia-Romagna - Anno ", Allegato A quale parte integrante del presente provvedimento e ritenuto di evidenziare:. Spending review ; alle ulteriori misure previste dalla citata Legge n.Archivio schede adempimento.

Schede adempimento Comunicare dati. Rimborsi spese sanitarie. D: Quali contributi vanno indicati nei campi 8, 9 e 10 del tracciato record di dettaglio relativi agli importi dei versamenti effettuati a titolo di contributi? Nei campi 9 e 10 del tracciato record di dettaglio vanno indicati rispettivamente, per ciascun soggetto indicato nel campo 8, il totale dei contributi versati nell'anno di cui al punto 10 del record 0, direttamente dall'iscritto o da soggetto diverso dal sostituto, relativi al medesimo anno, e il totale dei contributi versati nell'anno di cui al punto 10 del record 0, direttamente dall'iscritto o da soggetto diverso dal sostituto, relativi ad anni precedenti.

Contributi versati da pensionati al FASI e contributi versati da lavoratori autonomi. R: La risoluzione n. Parimenti non vanno comunicati i contributi versati dai lavoratori autonomi nelle ipotesi previste nella risoluzione n. Comunicazione dei contributi in assenza di rimborsi. D: Comunicazione dei contributi in assenza di rimborsi: in tal caso, i campi del tracciato record di dettaglio da 3 a 7, come vanno valorizzati?

Con 0 zero o blank? Come compilare il campo 2? R: No. Codice fiscale del soggetto che usufruisce della prestazione. R: Nella comunicazione deve essere indicato il totale delle spese aggregato per tipologia di spesa e il relativo anno di sostenimento. Eventuali voci che non sono oggetto di rimborso e che non sono imputate ad importo della somma spesa non devono essere comunicate. R: Nella comunicazione sono richiesti gli importi delle spese e quelli dei rimborsi erogati.

R: Ciascun fondo deve comunicare la propria quota effettivamente rimborsata. Rimborsi erogati a fronte di spese effettuate in anni precedenti. R: Al fine di effettuare una corretta precompilazione della dichiarazione, nel record di dettaglio sono previsti tre campi:.

Confluiscono in questa categoria i rimborsi relativi alle spese mediche agevolabili a determinate condizioni previste per legge ed in particolare:. Confluiscono in questa categoria i rimborsi relativi alle spese non sanitarie, quali, ad esempio, spese:. D: I fondi sanitari possono erogare i rimborsi in via diretta, mediante il rimborso alle strutture sanitarie del costo delle prestazioni che le stesse erogano agli iscritti, oppure in via indiretta mediante il rimborso della fattura presentata dal soggetto iscritto che ha sostenuto la spesa.

Nei tracciati vanno indicati anche pagamenti effettuati direttamente alla struttura sanitaria? Rimborsi erogati tramite una compagnia di assicurazione. Resta fermo che gli intermediari che effettuano le trasmissioni devono essere in possesso dei requisiti previsti dal provvedimento. D: Nel caso di trasmissione di codici fiscali non validi, la nuova trasmissione deve essere obbligatoriamente effettuata con invio ordinario, contenente esclusivamente i dati relativi ai codici fiscali segnalati punto 5.

D: Nel caso di comunicazione relativa a soggetto che usufruisce della prestazione sanitaria in assenza di contributo familiare fiscalmente a carico come vanno valorizzati i campi 9 ? Navigazione Cerca nel sito: Cerca. Menu della sezione Rimborsi spese sanitarie Rimborsi spese sanitarie. Tale informazione non va comunicata nel tracciato. Anno spesa Importo spesa Quota rimborso 80 53 50 33 64 Totale Link correlati Specifiche tecniche.Versioni alternative: dimensione testo.

Il Volontariato. Casa della Salute. Ospedale Unico. Assistenza Territoriale.

Navigazione

Amministrazione Trasparente. Area Riservata. Link Utili. Donazione Sangue. Regione Piemonte. Consiglio Regionale del Piemonte. Difensore Civico. Agenzia Italiani del Farmaco. Peer Education. Questionari di Gradimento. Bilancio preventivo e consuntivo. Decreto Legislativo n. Atto n. Allegato C - Nota Integrativa tab. Allegato c - Nota Integrativa tab. Allegato N - Dettaglio contributi da Regione extra fondo allegato B fec. A Atto n. Allegato C - Nota Integrativa ta. Allegato N - Dettaglio contributi da Regione extra-fondo allegato B fec.

Allegato P - Quadro controlli per quadratura da arrotondamenti CE Allegato P - Quadro controlli per quadratura da arrotondamenti SP DGR del Allegato Q - Dettaglio contributi da Regione extra-fondo allegato B fec.

Allegato R - Dettaglio insussistenze e sopravvenienze attive anno allegato C fec. Allegato R - Dettaglio insussistenze e sopravvenienze passive anno Allegato T - Quadro controlli per quadratura da arrotondamenti SP Riadozione Bilancio preventivo a seguito approvazione DGR del Servizi al Cittadino. Situazione Pazienti in DEA.Bolzano QS P.

n.288 del 24.10.2017 (Parte Seconda)

Rt ad 1,1. In quasi tutte le Regioni sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione nella settimana di monitoraggio dal 6 al 12 luglio, con casi in aumento rispetto alla precedente settimana.

Studi e Analisi Covid. Calano i decessi. Cluster a Savona con 18 contagi. Lavoro e Professioni Siglato accordo contratto dirigenza funzioni locali. Semplificata anche la disciplina dei fondi che finanziano gli istituti accessori della retribuzione.

Lavoro e Professioni Ex specializzandi. Scienza e Farmaci Antibioticoresistenza. Servono politiche incentrate su prevenzione ed estensione vaccinazioni. Scienza e Farmaci Covid. Idrossiclorochina non efficace nelle forme lievi. Scienza e Farmaci Hcv. Lavoro e Professioni Enpam. Luigi Galvano nominato vicepresidente vicario. Lavoro e Professioni Carenza medici. Lavoro e Professioni Infermieri di famiglia. Scienza e Farmaci Fentanil. Analoghi e derivati inseriti nelle tabelle delle sostanze stupefacenti.

Governo e Parlamento Cheratosi attinica. Aifa aggiorna nota 95 eliminando principio attivo ingenolo mebutato per rischio insorgenza tumori cutanei. Studi e Analisi Rapporto Istat-Iss. Il bollettino: oggi nuovi casi. Venti i decessi che nel computo totale superano i 35 mila. Dato in crescita rispetto a ieri quando i nuovi casi erano stati Studi e Analisi Il flop delle Case della Salute. Orari di apertura limitati e domenica quasi sempre chiuse.

Servizi differenti tra Regioni e scarsa integrazione socio-sanitaria. Governo e Parlamento Covid. Anche Serbia, Montenegro e Kosovo in lista tra i Paesi a rischio.

Ecco la ricetta della Commissione Ue per controllare i focolai. Cronache Prescrivevano farmaci su ricette false e poi li ricettavano. Scoperta dai Nas truffa al Ssn. Coinvolti medici, aziende farmaceutiche e farmacie. Scienza e Farmaci Spesa farmaceutica. Dopo il report provvisorio pubblicato a maggio arriva quello definitivo sui 12 mesi del Cala un po' il ticket sia quota fissa che differenza di prezzocrescono i consumi in termini di dosi giornaliere ma cala il numero di ricette.

Non raggiunto il budget di milioni per gli innovativi oncologici spesa effettiva ,3 milioni e per gli innovativi non oncologici spesa effettiva ,6 milioni. Scienza e Farmaci Plasma.Preso atto che con determinazione n. Ritenuto opportuno e necessario approvare tale documento di indicazioni alle Aziende sanitarie in allegato alla presente deliberazione quale sua parte integrante e sostanziale. Visto e richiamato il D. Ritenuto quindi opportuno e necessario, al fine di sostenere lo sviluppo dei trattamenti dialitici domiciliari, stabilire una contribuzione economica per forfait dei consumi delle utenze da parte del Servizio Sanitario Regionale da corrispondere ai pazienti che opteranno per tale tipologia assistenziale, come dettagliato nel dispositivo del presente atto.

Vista la propria deliberazione n. Il contributo spese deve essere suddiviso per dodicesimi nel caso in cui la terapia inizi o termini nel corso dell'anno. I contributi sono assoggettati a rivalutazione ISTAT per la cui individuazione annuale del tasso di inflazione programmato rilevabile dal DPEF potranno essere utilizzati i dati forniti da specifici organismi e servizi informativi; tenuto conto che per i pazienti in dialisi domiciliare i costi sono diretti e periodici, le Aziende USL sono tenute ad erogare il contributo con cadenza annuale.

I contributi sono assoggettati a rivalutazione ISTAT per la cui individuazione annuale del tasso di inflazione programmato rilevabile dal DPEF potranno essere utilizzati i dati forniti da specifici organismi e servizi informativi; tenuto conto che per i pazienti in dialisi domiciliare i costi sono diretti e periodici, le Aziende USL sono tenute ad erogare il contributo con cadenza annuale; 5.

Allegato A. Allegato B.


thoughts on “Tab. 18.55 dettaglio rimborsi da aziende sanitarie regionali”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *